Il Club – Le radici del futuro: il valore e l’identità di un’impresa in Italia

30 novembre 2017


Si è tenuto lo scorso martedì 21 novembre 2017 l’evento del Club della Fondazione Ericsson dal titolo “Le radici del futuro: il valore e l’identità di un’impresa in Italia” organizzato all’interno della Settimana della Cultura d’Impresa 2017, promossa da Confindustria.

L’incontro ha registrato la presenza di rappresentanti del mondo dell’Industria, delle Università e delle Fondazioni e si è concluso con l’intervento del Vice Presidente del Senato della Repubblica, Maurizio Gasparri.


Un’impresa vive non solo nell’attività quotidiana, ma anche nella memoria di coloro che vi operano. Le tradizioni, i valori, il modo di affrontare i problemi non sono certo accidentali, ma corrispondono ad una profonda identità che si modella continuamente, a cui ognuno da un piccolo contributo. E’ un’opera collettiva, che sopravvive ai destini individuali, anche se nasce da ognuno di essi.

Il Gruppo Ericsson è presente in Italia sin dal 1918 quando con l’intervento nel capitale della Fatme, una fabbrica di materiali elettrici e telefonici, dette ulteriore impulso alla sua attività insediandosi nella periferia della Capitale.

Già allora, tra i più grandi produttori mondiali di apparecchiature telefoniche, Ericsson ha contribuito significativamente alla infrastrutturazione digitale del Paese attraverso un percorso fatto non solo di innovative tecnologie dell’informazione e della comunicazione ma anche portando con sé il frutto di oltre cento anni di originale cultura aziendale, ricerca, lavoro ed impegno, relazioni con il territorio, con grandi partner industriali e con i principali centri accademici del Paese.

L’azienda si approssima ai 100 anni, ancora giovane, innovativa e piena di energia.
Tutto questo verrà raccontato con qualificati interventi e testimonianze sulla storia passata e presente, approfondendo l’identità di Ericsson e la sua cultura d’impresa in Italia.

Programma


Tags:

business economia il club impresa innovazione territorio


I commenti sono chiusi.